Basket universitario


La storia della pallacanestro è ricondotta a una YMCA International Training School, conosciuta oggi come Springfield College , con sede a Springfield, nel Massachusetts . Lo sport fu creato da un insegnante di educazione fisica chiamato James Naismith , che nell’inverno del 1891 ebbe il compito di creare un gioco che tenesse traccia degli atleti in forma e che evitasse loro di farsi male. La data della prima partita di pallacanestro ufficiale giocata alla Springfield YMCA Training School secondo le regole di Naismith è generalmente data il 21 dicembre 1891. [1] [2] [3] La pallacanestro cominciò a essere suonata in alcuni campus universitari nel 1893. [4] ]Il primo college conosciuto a schierare una squadra di pallacanestro contro un avversario esterno fu la Vanderbilt University , che giocò contro la YMCA locale a Nashville, nel Tennessee , il 7 febbraio 1893. [4]

Il basket universitario oggi è governato da organi atletici collegiali tra cui la National College of Athletics Association (NCAA), la National Association of Intercollegiate Athletics (NAIA), la United States Collegiate Athletic Association (USCAA), la National Junior College Athletic Association (NJCAA) ), e la National Christian College Athletic Association (NCCAA). Organi direttivi in ​​Canada includono U Sports e la Canadian Collegiate Athletic Association(CCAA). Ciascuna di queste diverse organizzazioni è suddivisa in da una a tre divisioni in base al numero e al livello di borse di studio che possono essere fornite agli atleti.

Storia

I primi giochi di pallacanestro negli Stati Uniti furono giocati agli YMCA nel 1891 e nel 1892. Nel 1893, il gioco veniva giocato nei campus universitari. [4]

Regole originali

Le regole originali per il basket erano molto diverse dalle moderne regole di questo sport, incluso l’uso di 8 giocatori per lato. All’inizio James Naismith stabilì 13 regole originali:

  1. La palla può essere lanciata in qualsiasi direzione con una o entrambe le mani.
  2. La palla può essere battuta in qualsiasi direzione con una o entrambe le mani, ma mai con il pugno.
  3. Un giocatore non può correre con la palla. Il giocatore deve lanciarlo dal punto in cui lo prende, con indennità da fare per un uomo che prende la palla quando corre a una buona velocità.
  4. La palla deve essere tenuta per mano. Le braccia o il corpo non devono essere usati per tenerlo.
  5. Non è permesso assumere, tenere, spingere, colpire o inciampare in alcun modo di un avversario. La prima violazione di questa regola da parte di qualsiasi persona sarà considerata come un fallo; il secondo lo squalifica fino al prossimo goal o, se è evidente l’intento di ferire la persona, per l’intero gioco. Nessuna sostituzione è consentita.
  6. Un fallo verrà chiamato quando un giocatore è visto colpire la palla con il pugno, o quando sono state fatte violazioni delle regole 3 e 4 e come descritto nella Regola 5.
  7. Se una delle due parti fa tre falli consecutivi, essa deve essere considerata come un goal per gli avversari (significa „consecutivo“ senza che gli avversari nel frattempo effettuino un fallo).
  8. Un goal deve essere fatto quando la palla viene lanciata o battuta dal terreno nel canestro e rimane lì, a condizione che coloro che difendono l’obiettivo non tocchino o disturbino l’obiettivo. Se la palla poggia sui bordi e l’avversario muove il canestro, conterà come obiettivo.
  9. Quando la palla esce dai limiti, deve essere gettato nel campo e giocato dalla prima persona che lo tocca. In caso di controversia l’arbitro deve lanciarlo direttamente sul campo. Il lancio è consentito cinque secondi. Se lo tiene più a lungo, deve andare all’avversario. Se una qualsiasi delle fazioni persiste nel ritardare la partita, l’arbitro deve chiamare un fallo su di loro.
  10. L’arbitro deve essere il giudice degli uomini e deve annotare i falli e avvisare l’arbitro quando sono stati effettuati tre falli consecutivi. Egli avrà il potere di squalificare gli uomini secondo la regola 5.
  11. L’arbitro sarà giudice della palla e deciderà quando la palla è in gioco, in limiti, a quale parte appartiene, e manterrà il tempo. Deciderà quando è stato fatto un goal e tiene conto degli obiettivi, con qualsiasi altro compito che viene solitamente svolto da un arbitro.
  12. Il tempo sarà di due quindici minuti, con cinque minuti di riposo tra.
  13. La squadra che segna il maggior numero di goal in quel momento sarà dichiarata vincitrice.

Storia delle modifiche alle regole del basket NCAA

Di seguito è riportato un elenco di alcuni dei principali cambiamenti delle regole del basket NCAA con l’anno in cui sono entrati in vigore. [5] [6]

Stagione Cambiamento delle regole
1891-1892 Viene creata la prima serie di regole femminili.
1900-1901 Un dribbling non può sparare per un field goal e può dribblare solo una volta e poi con due mani.
1908-1909 Un dribbling è autorizzato a sparare. Il palleggio è definito come il „passaggio continuo della palla“, rendendo illegale il doppio dribbling.
I giocatori vengono squalificati dopo aver commesso il loro quarto fallo personale (donne).
1910-1911 I giocatori vengono squalificati dopo aver commesso il loro quarto fallo personale (uomini).
Nessun coaching è permesso durante lo svolgimento del gioco da parte di nessuno collegato a nessuna delle due squadre. Viene dato un avvertimento per la prima violazione e dopo viene assegnato un tiro libero.
1917-1918 I giocatori vengono squalificati dopo aver commesso il loro quinto fallo personale (solo donne).
1920-1921 Il canestro è spostato a due piedi dalla linea di base. Precedentemente i giocatori potevano arrampicarsi sul muro imbottito per avvicinarsi al canestro (con la nuova regola il muro è fuori dai limiti).
Un giocatore può rientrare in gioco una volta. Prima di questa regola, se un giocatore lasciava il gioco, non poteva rientrare per il resto della partita.
1921-1922 Correre con la palla è stato cambiato da fallo a violazione.
1923-1924 Il giocatore in fallo deve tirare i suoi liberi. Prima di questa regola, una persona di solito ha sparato a tutti i tiri liberi di una squadra.
1928-1929 Viene introdotto il fallo in carica del dribbler.
1930-1931 Una palla trattenuta può essere chiamata quando un giocatore strettamente sorvegliato trattiene la palla dal gioco per 5 secondi.
1932-1933 Viene introdotta la linea da 10 secondi (a metà campo) per ridurre lo stallo (solo uomini).
Nessun giocatore con la palla può stare nella corsia del tiro libero per più di 3 secondi.
1933-1934 Un giocatore può rientrare in gioco due volte.
1935-1936 Nessun giocatore in attacco (con o senza la palla) può stare nella corsia del tiro libero per più di 3 secondi.
1937-1938 Il salto centrale dopo ogni cesto fatto viene eliminato.
1938-1939 La palla sarà lanciata da fuori campo a metà campo dalla squadra che ha tirato un tiro libero dopo un fallo tecnico. Precedentemente, la palla è stata messa in gioco da un salto al centro dopo il tiro libero tecnico.
1939-1940 Le squadre hanno la possibilità di prendere un tiro libero o prendere la palla a metà campo.
1942-1943 A qualsiasi giocatore che non ha ancora fallito, sarà permesso di ricevere un quinto fallo in straordinario.
1944-1945 Il goaltending difensivo è vietato.
Cinque falli personali squalificano un giocatore; non è permesso alcun fallo extra negli straordinari (uomini).
È consentita la sostituzione illimitata.
I giocatori offensivi non possono rimanere nella corsia del tiro libero per più di 3 secondi.
1948-1949 Ai coach è permesso parlare ai giocatori durante un timeout.
1951-1952 I giochi devono essere giocati in quattro quarti da 10 minuti. In precedenza erano due metà di 20 minuti.
1952-1953 Le squadre non possono più rinunciare ai tiri liberi e prendere la palla a metà campo.
1954-1955 Il tiro libero di uno e uno viene introdotto permettendo al giocatore di fare un secondo tiro libero se il primo è fatto.
I giochi tornano a due metà di 20 minuti.
1955-1956 La penalità a due colpi esistente per gli ultimi 3 minuti di ogni metà viene eliminata; il tiro libero uno e uno esiste per l’intero gioco.
1956-1957 La corsia del tiro libero è aumentata da 6 piedi a 12 piedi di larghezza.
Sulla formazione per un tiro libero, i due spazi adiacenti alla linea di fondo devono essere occupati dagli avversari del tiratore. In passato, uno spazio era contrassegnato come „H“ per la squadra di casa e uno „V“ per i visitatori.
Afferrare il bordo è un comportamento antisportivo.
1957-1958 Il goaltending offensivo è ora vietato.
Un tiro libero per ogni fallo comune per i primi sei falli personali in metà e l’uno-uno-uno è usato da allora in poi.
1967-1968 La schiacciata è resa illegale durante il gioco e durante i warmup.
1969-1970 La pallacanestro femminile introduce il gioco a cinque giocatori in modalità full-court su base sperimentale.
1971-1972 La partita a cinque giocatori per il campo completo diventa obbligatoria per il basket femminile.
Viene introdotto il clock dei 30 secondi (solo donne).
1972-1973 Il tiro libero sul fallo comune per i primi sei falli personali a metà è eliminato.
Un funzionario può addebitare un fallo tecnico su un giocatore per condotta antisportiva se il funzionario ritiene che il giocatore ‚floppi‘ per ottenere una chiamata di ricarica.
Le matricole ora possono giocare a basket varsity.
1973-1974 I funzionari possono ora penalizzare i giocatori dalla palla per i falli per atti come tenere, afferrare e schermate illegali.
1976-1977 La schiacciata è di nuovo legale.
1981-1982 La palla da salto viene eliminata tranne che per l’inizio della prima e della seconda metà e gli straordinari se necessario. Una freccia alternata indicherà il possesso della palla in situazioni di salto a due in una partita (solo uomini).
1982-1983 Quando un giocatore strettamente sorvegliato è sorvegliato per 5 secondi, non è più necessario un salto. Invece viene creato un turnover e la palla va all’altra squadra.
1983-1984 Due tiri liberi vengono emessi se si verifica un fallo negli ultimi due minuti della metà o nei tempi supplementari (solo uomini). Questa regola è stata annullata un mese durante la stagione, prima dell’inizio della conferenza.
1984-1985 Una nuova palla più piccola („taglia 6“, 28,5 pollici di circonferenza, 18 once) viene introdotta per il gioco delle donne.
1985-1986 Il cronometro di 45 secondi viene introdotto per il gioco maschile.
Se un tiratore è intenzionalmente in fallo e il canestro viene perso, il tiratore otterrà due tiri liberi e la squadra otterrà il possesso della palla.
1986-1987 Fu introdotto un colpo di tre punti, con la linea un’uniforme 19 ‚9 „dal centro del canestro. Obbligatorio per la pallacanestro maschile; sperimentale per donne.
La regola del possesso alternato degli uomini è estesa al gioco femminile.
1987-1988 La linea a tre punti maschile era resa obbligatoria per la pallacanestro femminile.
Ogni fallo personale intenzionale dà alla squadra non-fouling due tiri liberi e il possesso della palla (solo uomini).
La NCAA adotta un regolamento unico per il basket maschile e femminile per la prima volta, anche se alcune regole differiscono tra i sessi fino ad oggi.
1988-1989 La regola degli uomini riguardo ai falli intenzionali si estende al gioco delle donne.
1990-1991 A partire dal 10 ° fallo della squadra in metà, vengono assegnati due tiri liberi (il cosiddetto „doppio bonus“) per ogni fallo personale non di tiro in difesa e ogni fallo a palla libera (solo uomini).
Tre tiri liberi vengono assegnati quando un tiratore subisce un fallo da tre punti e manca il tiro (sia uomini che donne).
1993-1994 Il cronometro maschile è ridotto da 45 secondi a 35 secondi.
Il cronometro di gara verrà fermato con cestini di successo nell’ultimo minuto di ogni metà e nell’ultimo minuto di straordinario, senza alcuna sostituzione consentita. La regola dei 5 secondi relativa ai giocatori strettamente sorvegliati viene eliminata.
1994-1995 Il punteggio è limitato a un tap-in quando rimangono 0,3 secondi o meno sul cronometro di gara (uomini e donne).
1997-1998 La regola dei 5 secondi relativa ai giocatori strettamente sorvegliati viene ripristinata.
I timeout possono essere fatti essere giocatori sul campo o sul capo allenatore.
Il „doppio bonus“ introdotto nel gioco maschile nel 1990 viene esteso al gioco femminile.
1998-1999 In una situazione di palla trattenuta avviata dalla difesa, la difesa acquisisce il possesso della palla indipendentemente dalla freccia di possesso.
1999-2000 La regola della palla tenuta dal 1998-99 è stata annullata.
Massimo di cinque giocatori che occupano spazi di corsia durante i tiri liberi nel gioco delle donne (due dalla squadra di tiro, tre dalla squadra in difesa).
2000-01 Solo nel gioco femminile, se la squadra in difesa commette un fallo durante una rimessa dopo un canestro o un tiro libero, la squadra che mette in gioco la palla mantiene il diritto di eseguire la linea di fondo durante la rimessa successiva.
2001-02 Nel gioco femminile, sei giocatori ora hanno permesso in spazi di corsia (quattro difensori, due giocatori offensivi). Inoltre, i giocatori difensivi più vicini al canestro sono ora tenuti ad allinearsi nel secondo spazio dal canestro.
2005-06 Le palle a calci non resetteranno più il cronometro. Se la violazione si verifica con meno di 15 secondi, l’orologio verrà ripristinato a 15 secondi.
2006-07 Un timeout chiamato da un giocatore disperso nell’aria che cade fuori limite non sarà riconosciuto.
2007-08 La regola delle donne per quanto riguarda l’allineamento della corsia durante i tiri liberi (massimo di quattro difensori e due giocatori offensivi, con i difensori più vicini sul secondo spazio dal canestro) viene esteso al gioco maschile.
2008-09 Arco a tre punti esteso a 20 ‚9 „dal centro del canestro solo per il gioco maschile.
Gli arbitri possono usare il replay istantaneo per determinare se un fallo flagrante è stato commesso e chi ha iniziato l’incidente.
Quando l’intera palla è sopra il livello del canestro durante un tiro e tocca il tabellone, si tratta di una violazione di goaltending se la palla viene successivamente toccata, anche se si muove ancora verso l’alto.
2011-12 L’arco a tre punti delle donne si estende per adattarsi all’arco degli uomini.
Arco area ristretta creato a 3 piedi dal centro del carrello (uomini e donne). Quando un giocatore offensivo entra in contatto con un difensore che stabilisce una posizione all’interno di questa area, il fallo che ne risulta sta bloccando il difensore.
2013-14 Introdotta la regola della zona di difesa di 10 secondi (solo donne).
Qualsiasi timeout richiamato entro i 30 secondi precedenti all’interruzione del timeout del supporto pianificato sostituisce il timeout del supporto (solo donne).
2015-16 L’orologio da tiro maschile è cambiato in 30 secondi, il che lo rende identico a quello delle donne.
Allenatori a cui è vietato chiamare fuori tempo dalla panchina in situazioni di palla viva; i giocatori rimangono liberi di farlo.
L’area ad arco ristretto si estende da 3 piedi a 4 piedi dal centro del canestro.
Dunks sono permessi durante i warm-up.
Il numero di timeout per ciascuna squadra è stato ridotto da 5 a 4.
La pallacanestro femminile è cambiata da una durata di 20 minuti a una di 10 minuti.
Nel basket femminile, i tiri bonus gratuiti entrano in vigore nel quinto fallo di squadra in un quarto; tutte le situazioni di tiro libero danno due tiri liberi.
La regola delle donne riguardo ai timeout entro 30 secondi da un timeout dei media programmato è stata estesa al gioco maschile.
2016-17 Gli allenatori hanno la possibilità di chiamare i timeout dalla panchina durante le partite in abbondanza prima che il passaggio venga rilasciato.

Collegiate primate

Il primo college conosciuto a schierare una squadra di basket contro un avversario esterno fu la Vanderbilt University , che giocò contro la YMCA locale a Nashville, Tennessee , il 7 febbraio 1893. [4] Il secondo caso registrato di una partita di basket universitaria organizzata fu il Geneva College La partita contro la New Brighton YMCA l’8 aprile 1893, a Beaver Falls, in Pennsylvania , che Ginevra vinse per 3-0. [4]

Il primo gioco registrato tra due squadre universitarie si è verificato il 9 febbraio 1895, quando la Hamline University si trovò di fronte il Minnesota A & M (che in seguito divenne una parte dell’Università del Minnesota ). [4] [7] IlMinnesota A & M ha vinto la partita, che è stata giocata secondo regole che consentono a nove giocatori per lato, 9-3. [7] Il primo incontro intercollegiato che usa la regola moderna di cinque giocatori per parte viene spesso accreditato come gioco tra l‘ Università di Chicago e l‘ Università dell’Iowa , a Iowa City, Iowa , il 18 gennaio 1896. [4] [8 ] La squadra di Chicago ha vinto la partita 15-12 , sotto la guida diAmos Alonzo Stagg , che aveva imparato il gioco da James Naismith allo Springfield YMCA. [7] [8] Tuttavia, alcune fonti affermano che il primo „vero“ incontro interculturale cinque contro cinque fu un gioco nel 1897 tra Yale e Penn , perché sebbene la squadra Iowa che giocò a Chicago nel 1896 fosse composta da studenti dell’Università dello Iowa , secondo quanto riferito, non rappresentava ufficialmente l’università, ma era organizzata attraverso una YMCA. [7] Nel 1900, il gioco del basket si era diffuso ai college in tutto il paese.

Tornei

Il torneo annuale dei campionati nazionali statunitensi del Amateur Athletic Union (giocato per la prima volta nel 1898) spesso prevedeva squadre collegiali che giocavano contro squadre non universitarie. Quattro college hanno vinto il campionato del torneo AAU: Utah (1916), NYU (1920), Butler (1924) e Washburn (1925). Le squadre universitarie furono anche seconde nel 1915, 1917, 1920, 1921, 1932 e 1934.

Il primo torneo conosciuto con squadre esclusivamente universitarie fu l‘ Olimpiade estiva del 1904 , dove il basket era uno sport dimostrativo e si tenne un torneo di campionato collegiale. [9] Il titolo olimpico è stato vinto dall’Hiram College . [9] Nel marzo 1908 fu organizzata una „serie di campionati“ di due giochi tra l’Università di Chicago e Penn, con partite giocate a Philadelphia e Bartlett, Illinois . Chicago ha spazzato entrambi i giochi per vincere la serie. [10] [11]

Nel marzo del 1922, a Indianapolis, si tenne il torneo nazionale di basket intercollegiale del 1922, il primo torneo autonomo post-season in esclusiva per le squadre universitarie. Hanno partecipato i campioni di sei importanti conferenze: Pacific Coast Conference , Southern Intercollegiate Athletic Association , Western Pennsylvania League, Illinois Intercollegiate Athletic Conference , Michigan Intercollegiate Athletic Association e Indiana Intercollegiate Athletic Association. La Western Conference e la Eastern Intercollegiate League hanno declinato gli inviti a partecipare. [12] Il Wabash College vinse il torneo del 1922.

La prima organizzazione a promuovere regolarmente un campionato collegiale nazionale fu la NAIA nel 1937, sebbene fu rapidamente superata in prestigio dal National Invitation Tournament , o NIT, che portò sei squadre al Madison Square Garden di New York nella primavera del 1938. [ 7] Temple sconfigge il Colorado nella prima partita del campionato NIT , 60-36. [7]

Torneo NCAA

Nel 1939, un altro torneo nazionale fu implementato dalla National Collegiate Athletic Association (NCAA). L’ubicazione del Torneo NCAA variava di anno in anno, e presto utilizzò diverse località ogni anno, quindi più fan potevano vedere i giochi senza viaggiare a New York. Sebbene la NIT sia stata creata in precedenza e fosse più prestigiosa della NCAA per molti anni, alla fine ha perso popolarità e status nel Torneo NCAA. Nel 1950, dopo una doppia vittoria della squadra di basket maschile CCNY Beavers del 1949-50 (quando il NIT comprendeva 12 e le squadre NCAA 8), la NCAA stabilì che nessuna squadra poteva competere in entrambi i tornei, e in effetti indicava che una squadra poteva il torneo NCAA dovrebbe giocarci. [13]Non molto tempo dopo, assistito dagli scandali del 1951 con sede a New York City , il torneo NCAA era diventato più prestigioso di prima, con i campioni delle conferenze e la maggior parte delle squadre di alto livello in competizione lì. [14]Il torneo NCAA alla fine superò la NIT entro il 1960. Negli anni ’60 e ’70, con l’UCLA che apriva la strada come vincitore di dieci campionati NCAA, un cambio di potere nelle squadre occidentali amplificava lo spostamento di attenzione dalla New York City- basato NIT. Quando il torneo NCAA allargò il suo campo di squadre da 25 a 32 nel 1975, a 48 nel 1980, a 64 nel 1985 ea 68 squadre nel 2011, l’interesse per il torneo NCAA aumentò ancora e ancora, poiché comprendeva sempre più squadre , includendo presto tutti i più forti. (L’espansione ha anche migliorato la distribuzione dei luoghi di gioco, che rappresentano circa un terzo del numero di squadre sul campo).

Nel 2011, il campo NCAA si è allargato a 68 squadre e le ultime 8 squadre hanno giocato per quattro punti facendo diventare 64 il campo, che è chiamato il primo turno e così via. Il primo turno è chiamato il secondo round, il secondo round è chiamato il terzo round e Sweet Sixteen è lo stesso, ma tecnicamente è il quarto round nel formato corrente, ecc. [15]

Nel 2016, il campo non si è espanso, ma i numeri tondi sono cambiati di nuovo. I primi quattro giochi contenenti le ultime 8 squadre sono ora indicati come i primi quattro. Di conseguenza, il primo turno non inizia fino a quando le prime quattro partite sono fuori mano e il campo viene ridotto a 64 squadre. COSÌ, dopo le prime quattro partite inizia il primo turno invece di essere il secondo turno. Il secondo è ora quando mancano 32 squadre, i sedici dolci è il terzo turno e così via. [16]

Conferenze

Divisione NCAA I

Nel 2017-18, un totale di 351 scuole stanno giocando a basket maschile nelle 32 conferenze di basket della Divisione I. Tutte queste scuole sponsorizzano anche la pallacanestro delle donne tranne The Citadel e VMI , due college militari che erano tutti maschi fino agli anni ’90 e che oggi rimangono schiaccianti uomini.

Le conferenze per il 2017-18 sono:

  • Conferenza sull’America orientale
  • American Athletic Conference
  • Atlantic 10 Conference
  • Conferenza sulla Costa Atlantica
  • Atlantic Sun Conference
  • Big 12 Conference
  • Big East Conference
  • Big Sky Conference
  • Big South Conference
  • Big Ten Conference
  • Conferenza Big West
  • Colonial Athletic Association
  • Conferenza USA
  • Horizon League
  • Ivy League
  • Metro Atlantic Athletic Conference
  • Conferenza americana
  • Conferenza atletica Mid-Eastern
  • Conferenza della valle del Missouri
  • Conferenza di Mountain West
  • Conferenza di nord-est
  • Conferenza della Ohio Valley
  • Conferenza Pac-12
  • Patriot League
  • Conferenza sudorientale
  • Conferenza del Sud
  • Conferenza di Southland
  • Southwestern Athletic Conference
  • Conferenza sulla cintura solare
  • Summit League
  • Conferenza della West Coast
  • Western Athletic Conference

Nei primi decenni della pallacanestro universitaria, e anche negli anni ’70, molte scuole hanno giocato come indipendenti , senza alcuna partecipazione alla conferenza. Tuttavia, l’ascesa degli sport universitari televisivi negli anni ’80 ha portato alla formazione di molte nuove conferenze e all’espansione di conferenze già esistenti. L’ultima scuola Division I a giocare come indipendente nel basket è stata NJIT , che è stata costretta ad andare indipendente nel 2013 dopo il crollo della sua ex lega di all-sports, la Great West Conference . NJIT ha aderito all’Atlantic Sun Conference nel 2015, senza la divisione I basket indipendenti.

NCAA Division II

Ci sono 24 conferenze di basket di divisione II . Le conferenze sono le seguenti:

  • California Collegiate Athletic Association
  • Conferenza collegiale dell’Atlantico centrale
  • Associazione atletica centrale intercollegiata
  • Conferenza Carolinas
  • Conferenza sulla costa orientale
  • Grande conferenza americana
  • Conferenza atletica interculturale di Great Lakes
  • Conferenza della Great Lakes Valley
  • Grande conferenza atletica del Midwest
  • Grande conferenza atletica nord-occidentale
  • Conferenza del Golfo del Sud
  • Conferenza di Heartland
  • Lone Star Conference
  • Associazione di atletica intercollegiata di Mid-America
  • Conferenza sulla montagna orientale
  • Conferenza Nord-Est-10
  • Conferenza Intercollegiate di Northern Sun
  • Pacific West Conference
  • Conferenza di Peach Belt
  • Pennsylvania State Athletic Conference
  • Rocky Mountain Athletic Conference
  • Conferenza del Sud Atlantico
  • Southern Athletic Athletic Conference
  • Sunshine State Conference

Ci sono 2 scuole indipendenti di Divisione II senza affiliazioni di conferenze per la stagione 2016-17.

La modifica più recente nell’elenco delle conferenze della Divisione II è arrivata dopo la stagione 2012-13, quando la West Virginia Intercollegiate Athletic Conference (WVIAC) si è chiusa. Nel giugno 2012, i nove membri della squadra di calcio della conferenza hanno annunciato una scissione dalle sei scuole non di calcio. Otto delle nove scuole che hanno annunciato la scissione alla fine si sono unite con un membro del WVIAC non di football e altre tre istituzioni per formare la Mountain East Conference , che ha iniziato a giocare nella stagione 2013-14. Delle restanti scuole, tre si unirono alla Great Midwest Athletic Conference e due si unirono alla Pennsylvania State Athletic Conference, con una indipendente.

NCAA Division III

Vedi anche: Torneo di pallacanestro maschile NCAA Division III e Torneo di pallacanestro femminile NCAA Division III
  • Allegheny Mountain Collegiate Conference
  • Associazione Collegiata Atletica Americana
  • American Southwest Conference [a]
  • Capital Athletic Conference
  • Conferenza del Centenario [a]
  • Atletica Conferenza City University of New York
  • Conferenza universitaria dell’Illinois e del Wisconsin [a]
  • Conferenza atletica degli Stati coloniali
  • Conferenza sulla Costa del Commonwealth [a]
  • Empire 8 Conference [a]
  • Grande conferenza atletica di nordest
  • Grande conferenza atletica del sud
  • Heartland Collegiate Athletic Conference [a]
  • Iowa Intercollegiate Athletic Conference [a]
  • Landmark Conference
  • Liberty League [a]
  • Little East Conference
  • MAC Commonwealth Conference [b]
  • MAC Freedom Conference [b]
  • Conferenza atletica collegiale dello Stato del Massachusetts [a]
  • Michigan Intercollegiate Athletic Association [a]
  • Conferenza del Midwest [a]
  • Minnesota Intercollegiate Athletic Conference [a]
  • New England Collegiate Conference
  • Conferenza atletica del New England Small College [a]
  • Conferenza atletica delle donne e degli uomini del New England [a]
  • Conferenza atletica del New Jersey [a]
  • Conferenza del Nord Atlantico
  • Conferenza di atletica della costa nord [a]
  • Conferenza di atletica nord-orientale
  • Conferenza collegiale di atletica nordica [a]
  • Conferenza Northwest [a]
  • Ohio Athletic Conference [a]
  • Old Dominion Athletic Conference [a]
  • Conferenza degli atleti dei presidenti [a]
  • Conferenza atletica interculturale di St. Louis [a]
  • Conferenza sullo Skyline
  • Southern Athletic Association [a]
  • Southern California Intercollegiate Athletic Conference [a]
  • Southern Athletic Conference collegiale
  • Atletica della State University of New York
  • Università Athletic Association [a]
  • Conferenza atletica dell’Alta Midwest [a]
  • USA South Athletic Conference [a]
  • Conferenza interculturale atletica del Wisconsin [a]
Gli appunti
  1. ^ Vai fino a:un aa ab Conferenza sponsor calcio.
  2. ^ Salta a:b Questo è uno dei tre campionati gestiti dalla Middle Atlantic Conferences (MAC). Non sponsorizza il calcio, ma molti dei suoi membri giocano a calcio nella Middle Atlantic Conference del MAC.

NAIA Division I and II

  • American Midwest Conference (AMC)
  • Appalachian Athletic Conference (AAC)
  • California Pacific Conference (CAL-PAC)
  • Cascade Collegiate Conference
  • Conferenza atletica collegiale di Chicagoland (CCAC)
  • Crossroads League (CL)
  • Conferenza di frontiera
  • Golden State Athletic Conference (GSAC)
  • Great Plains Athletic Conference (GPAC)
  • Gulf Coast Athletic Conference (GCAC)
  • Heart of America Athletic Conference (HAAC)
  • Kansas Collegiate Athletic Conference (KCAC)
  • Conferenza Atletica Collegiata delle Midlands
  • Conferenza Mid-South (MSC)
  • Midwest Collegiate Conference (MCC)
  • North Star Athletic Association (NSAA)
  • Red River Athletic Conference (RRAC)
  • River States Conference (RSC)
  • Sooner Athletic Conference (SAC)
  • Southern States Athletic Conference (SSAC)
  • The Sun Conference (TSC)
  • Wolverine-Hoosier Athletic Conference (WHAC)

Divisioni I e II della National Christian College Athletic Association (NCCAA)

  • Regione centrale
  • Regione Est
  • Regione del Medio Oriente
  • Regione del Mid-West
  • Regione Centro Nord
  • Regione meridionale
  • Regione sud-occidentale
  • Regione Ovest

Divisioni I, II e III della National Junior College Athletic Association (NJCAA)

Vedi anche: Campionato di pallacanestro Division I maschile NJCAA , Campionato di basket maschile II Division NJCAA , Campionato di pallacanestro maschile III Division NJCAA e Campionato di pallacanestro femminile NJCAA
  • Conferenza della comunità universitaria in Alabama
  • Conferenza atletica dell’Arizona Community College
  • Arrowhead Conference
  • Conferenza bi-stato
  • Carolinas Junior College Conference
  • Conferenza atletica del Colorado Community College
  • Eastern Collegiate Conference
  • Garden State Athletic Conference
  • Georgia Junior College Athletic Association
  • Conferenza atletica di Great Rivers
  • Conferenza Illinois N4C
  • Conferenza Illinois Skyway
  • Conferenza atletica dell’Iowa Community College
  • Kansas Jayhawk Community College Conference
  • Conferenza atletica del Maryland Junior College
  • Associazione atletica del Massachusetts Community College
  • Metro Athletic Conference
  • Associazione atletica del Michigan Community College
  • Conferenza della Mid-Florida
  • Mid Hudson Conference
  • Mid-State Athletic Conference
  • Conferenza atletica Mid-West
  • Conferenza atletica del Minnesota College
  • Associazione Mississippi di Community & Junior Colleges
  • Conferenza MISS-LOU Junior College
  • Conferenza atletica dell’università della Comunità del Missouri
  • Conferenza Mon-Dak
  • Conferenza di Mountain Valley
  • Regione NJCAA 9
  • Atletica conferenza del North Texas Junior College
  • Conferenza calcistica di Northeast JC
  • Conferenza atletica dell’Ohio Community College
  • Conferenza Panhandle
  • Associazione atletica collegiale della Pennsylvania
  • Scenic West Athletic Conference
  • Conferenza del Sud
  • Conferenza del Southwest Junior College
  • Southwest Junior College Football Conference
  • Conferenza Suncoast
  • Tennessee Junior e Community College Athletic Association
  • Western Junior College Athletic Conference
  • Western New York Athletic Conference
  • Western Pennsylvania Collegiate Conference
  • Western States Football League
  • Conferenza atletica del Wyoming Community College

California Community College Athletic Association (CCCAA)

  • Conferenza di Bay Valley
  • Big 8 Conference (California)
  • Conferenza di Central Valley
  • Conferenza costiera
  • Foothill Athletic Conference
  • Golden Valley Conference
  • Orange Empire Conference
  • Pacific Coast Athletic Conference (CCCAA)
  • Conferenza della costa sud
  • Western State Conference

United States Collegiate Athletic Association (USCAA)

  • Conferenza atletica della Penn State University
  • Conferenza degli Yankee Small College

Northwest Athletic Association of Community Colleges (NWAACC)

  • Regione del Nord
  • Regione del Sud
  • Regione orientale
  • Regione occidentale

Associazione di Christian College Athletics (ACCA)

  • Conferenza del Midwest Christian College

Conferenze indipendenti

  • Liga Atlética Interuniversitaria de Puerto Rico
  • Manitoba Colleges Athletic Conference
  • Conferenza atletica intercollegata del nord
  • Pacific Christian Athletic Conference
  • Wisconsin Collegiate Conference

Relazione con il basket professionista

L‘ American Basketball Association ha iniziato a impiegare giocatori che non si erano ancora laureati. Dopo una stagione di junior college , una stagione all’Università di Detroit e una medaglia d’oro olimpica , Spencer Haywood hagiocato la stagione 1969-70 con i Denver Rockets dell’ABA . Ha firmato con Seattle SuperSonics della NBA nel 1970, prima della sua laurea in classe, sfidando le regole NBA. Haywood ha dichiarato che, in quanto unico salariato della sua famiglia, gli dovrebbe essere permesso di guadagnarsi da vivere nella NBA, altrimenti la sua famiglia si troverebbe ad affrontare la miseria. La conseguente battaglia legale andò alla Corte Suprema degli Stati Unitiche ha stabilito nel 1971 che la NBA non ha la stessa esenzione antitrust di cui gode la Major League Baseball . Successivamente, i giocatori collegiali che hanno dimostrato difficoltà economiche sono stati autorizzati a entrare presto nella bozza NBA . Il requisito del disagio fu eliminato nel 1976.Nei decenni passati, l‘ NBA ha tenuto alla tradizione e ha redatto giocatori che si erano laureati al college. Si trattava di un rapporto reciprocamente vantaggioso per la NBA e le università: i collegi si attagliavano a giocatori che altrimenti sarebbero diventati professionisti e l’NBA non doveva finanziare una lega minore. Con la commercializzazione del gioco del college, però, divenne sempre più difficile per gli „studenti atleti“ essere studenti. Un numero crescente di giocatori di pallacanestro adolescenti poveri e poco istruiti, ma di grande talento trovarono il sistema sfruttatore: portarono fondi alle scuole dove impararono poco e giocarono senza reddito.

Nel 1974, Moses Malone aderito al Utah Stars della American Basketball Association (che entrò a far parte della NBA dopo la fusione ABA-NBA nel 1976) direttamente dalla scuola superiore e ha continuato a un Hall of Famecarriera. Gli ultimi 30 anni hanno visto un notevole cambiamento nel gioco del college. I migliori giocatori internazionali saltano del tutto l’università, molte star americane saltano il college ( Kevin Garnett , Kobe Bryant , Tracy McGrady , Dwight Howard , Amar’e Stoudemire e LeBron James ) o giocano solo un anno ( Carmelo Anthony, Chris Bosh , Kevin Durant e John Wall ), e solo una dozzina circa di laureati sono ora tra i 60 giocatori selezionati nella bozza annuale NBA . Pochi liceali hanno progredito direttamente nella NBA senza almeno un anno di basket universitario a partire dal 2006; citando problemi di maturità dopo diversi incidenti che coinvolgono giovani giocatori, l’accordo di lavoro tra giocatori e proprietari ora specifica che i giocatori devono compiere 19 anni durante l’anno solare del progetto per essere eleggibili. Inoltre, i giocatori degli Stati Uniti devono essere rimossi almeno per un anno dal diploma di scuola superiore. [17]

La pervasività della pallacanestro universitaria in tutta la nazione, la grande popolazione di laureati delle università „major conference“ e il marketing della NCAA „March Madness“ (ufficialmente la NCAA Division I Men’s Basketball Championship ), hanno mantenuto vivo il gioco del college. Alcuni commentatori hanno sostenuto che il maggiore turnover dei giocatori ha aumentato l’importanza dei buoni allenatori. Molti team hanno avuto molto successo, ad esempio, enfatizzando la personalità nei loro sforzi di reclutamento, con l’obiettivo di creare un gruppo coeso che, pur mancando di stelle, giochi insieme per tutti i 4 anni e quindi sviluppi un livello superiore di sofisticazione rispetto ai team meno stabili potrebbe raggiungere.

Il basket universitario rimane più popolare della NBA in alcune regioni degli Stati Uniti, come nel North Carolina e nel Midwest (dove si trovano programmi tradizionalmente solidi a Louisville , Kentucky e Indiana ).

Distinzioni con NBA e WNBA gioca

Il Comitato Regole Basket NCAA maschile, composto da allenatori provenienti da tutte e tre le divisioni del NCAA, stabilisce le regole per il gioco del basket degli uomini del college. Un comitato parallelo stabilisce regole per il gioco delle donne universitarie. Sebbene molte regole NBA e WNBA si applichino al gioco NCAA, ci sono differenze che rendono il gioco NCAA unico. [18]

A partire dalla stagione 2016-17 più recente, i giochi maschili NCAA sono divisi in due metà, ciascuno lungo 20 minuti; I giochi NBA vengono giocati in quattro quarti di 12 minuti ciascuno; e le partite femminili WNBA e NCAA vengono giocate in quarti da 10 minuti. La NCAA girato orologio offre ai team di entrambi i sessi di 30 secondi per sparare, mentre l’orologio colpo utilizzato sia nella NBA e WNBA offre ai team di 24 secondi. Inoltre, alle squadre NCAA sono concessi 10 secondi per spostare la palla oltre la metà campolinea (questa regola è stata aggiunta solo al gioco del college femminile nella stagione 2013-14), mentre le regole NBA e WNBA consentono solo 8 secondi. Tuttavia, come la NBA e la WNBA (e la pallacanestro delle superiori), durante l’ultimo minuto di ciascun periodo, il cronometro di gara mantiene il tempo rimanente nel periodo misurato in decimi di secondo, anziché in secondi interi.

Prima della stagione 2015-16, la pallacanestro maschile NCAA utilizzava un cronometro da 35 secondi, mentre la pallacanestro femminile NCAA veniva giocata con gli stessi 20 minuti del gioco maschile.

Sebbene l’altezza del canestro, la distanza della linea di fallo dal tabellone e le dimensioni del campo siano uguali, la distanza tra la linea dei tre punti e il tabellone è diversa. La linea a tre punti NBA misura 23 piedi e 9 pollici (7,24 m) nella parte superiore del cerchio, o 22 piedi (6,7 m) negli angoli o nella linea di base. [19] Nel tribunale della NCAA, la linea dei tre punti era stata una costante di 19 piedi e 9 pollici (6,02 m), ma il comitato delle NCAA ha votato nel maggio 2007 per estenderlo di un piede di più di 20 piedi e 9 pollici (6,32 m) , che è diventato effettivo a partire dalla stagione 2008-09. [20] linea dei tre punti del WNBA era 6,25 m (20 ft 6 in), che FIBA utilizzata prima esteso il suo arco a tre punti a 6,75 m (22 ft 1 1 / 2  in) nella parte superiore del cerchio e 6,6 m (21 ft 8 in) agli angoli e alla linea di base. La corsia NCAA misura 12 piedi (3,7 m) in larghezza, mentre la corsia NBA e WNBA è di 16 piedi (4,9 m); la corsia della FIBA ​​è leggermente più larga della corsia NBA / WNBA a esattamente 4,9 m (16 ft 1 in).

Ai giocatori NCAA sono concessi cinque falli personali prima di essere eliminati, a differenza delle loro controparti NBA, a cui sono consentiti sei. Questo mantiene lo stesso rapporto di minuti di gioco per fallo permesso, otto. Tuttavia, la WNBA consente ai giocatori sei falli personali, pur giocando lo stesso numero di minuti della NCAA. Anche il numero di falli di squadra assegnati è diverso. In tutte e tre le competizioni, i falli di squadra possono essere classificati come sparare o non sparare. Un fallo di tiro si verifica quando un giocatore subisce un fallo in atto di tiro (mentre è in volo), dandogli la possibilità di tirare tiri liberi . Un fallo comune (fallo non di tiro) è costituito da tutti gli altri falli, incluso il contatto con il giocatore avversario mentre „sta arrivando“ per rubare la palla.

Una squadra può effettuare un certo numero di falli non a tiro per periodo prima che alla squadra avversaria vengano assegnati tiri liberi. Nella NBA, nella WNBA e (dal 2015-16) nel basket femminile NCAA, il quinto fallo di squadra in un quarto mette la squadra in punizione. Per ogni fallo che inizia con il quinto, che si tratti di tiro o non tiro, la squadra avversaria riceve due tiri liberi. Inoltre, se una squadra NBA non ha inserito la penalità negli ultimi due minuti di un periodo, il conteggio del fallo della squadra viene resettato; il secondo fallo di squadra negli ultimi due minuti fa scattare la penalità. La WNBA ha la stessa regola, tranne per il fatto che il „reset“ non si verifica fino all’ultimo minuto di un periodo. Nel gioco maschile NCAA, la penalità inizia con il settimo fallo della squadra nella metà. Tuttavia, il giocatore in fallo deve fare il primo tiro libero per ottenere il secondo. Questa è chiamata situazione „uno-uno-uno“ o „uno e il bonus“. Al decimo fallo della squadra, entra in gioco la situazione di „doppio bonus“, il che significa che ogni fallo della squadra successiva risulta in due tiri liberi per la squadra avversaria. Va notato che nessun tiro libero viene sparato ad entrambi i livelli per un fallo di controllo del giocatore, che è un fallo offensivo (di solito una carica). A differenza delle regole NBA / WNBA, il conteggio del fallo della squadra non viene azzerato nell’ultimo uno o due minuti della metà (uomini) o in un quarto (donne). I periodi di straordinario sono considerati un’estensione della seconda metà secondo le regole maschili NCAA e il quarto trimestre secondo le regole delle donne NCAA, ma non secondo le regole NBA / WNBA; in quei campionati, il quarto fallo della squadra in qualsiasi periodo straordinario, o il secondo nell’ultima (WNBA) o due minuti (NBA), fa scattare la penalità. Va notato che nessun tiro libero viene sparato ad entrambi i livelli per un fallo di controllo del giocatore, che è un fallo offensivo (di solito una carica). A differenza delle regole NBA / WNBA, il conteggio del fallo della squadra non viene azzerato nell’ultimo uno o due minuti della metà (uomini) o in un quarto (donne). I periodi di straordinario sono considerati un’estensione della seconda metà secondo le regole maschili NCAA e il quarto trimestre secondo le regole delle donne NCAA, ma non secondo le regole NBA / WNBA; in quei campionati, il quarto fallo della squadra in qualsiasi periodo straordinario, o il secondo nell’ultima (WNBA) o due minuti (NBA), fa scattare la penalità. Va notato che nessun tiro libero viene sparato ad entrambi i livelli per un fallo di controllo del giocatore, che è un fallo offensivo (di solito una carica). A differenza delle regole NBA / WNBA, il conteggio del fallo della squadra non viene azzerato nell’ultimo uno o due minuti della metà (uomini) o in un quarto (donne). I periodi di straordinario sono considerati un’estensione della seconda metà secondo le regole maschili NCAA e il quarto trimestre secondo le regole delle donne NCAA, ma non secondo le regole NBA / WNBA; in quei campionati, il quarto fallo della squadra in qualsiasi periodo straordinario, o il secondo nell’ultima (WNBA) o due minuti (NBA), fa scattare la penalità. S). I periodi di straordinario sono considerati un’estensione della seconda metà secondo le regole maschili NCAA e il quarto trimestre secondo le regole delle donne NCAA, ma non secondo le regole NBA / WNBA; in quei campionati, il quarto fallo della squadra in qualsiasi periodo straordinario, o il secondo nell’ultima (WNBA) o due minuti (NBA), fa scattare la penalità. S). I periodi di straordinario sono considerati un’estensione della seconda metà secondo le regole maschili NCAA e il quarto trimestre secondo le regole delle donne NCAA, ma non secondo le regole NBA / WNBA; in quei campionati, il quarto fallo della squadra in qualsiasi periodo straordinario, o il secondo nell’ultima (WNBA) o due minuti (NBA), fa scattare la penalità.

Quando si verifica una disputa sul possesso palla, la palla da salto viene utilizzata nell’NBA e nel WNBA. Nella NCAA, una volta che il primo possesso è stato stabilito dal consiglio di apertura, non si verificano ulteriori balzi di salto tranne che per iniziare un periodo di straordinario. Dal 1981, una freccia di possesso sul tavolo degli ufficiali di marcatura ha dettato quale squadra dovrebbe possedere la palla, con la freccia che cambia direzione dopo ogni utilizzo.

I team NCAA possono chiamare un timeout dopo aver effettuato un paniere (l’Indiana segna un field goal di 3 punti e chiama un timeout); nell’NBA e nel WNBA, solo la squadra avversaria può chiamare un timeout dopo aver effettuato un paniere. Dalla stagione 2015-16, agli allenatori uomini della NCAA è stato vietato di chiamare i timeout dalla panchina mentre la palla è in diretta, anche se i giocatori rimangono liberi di farlo.

Inoltre, l’NBA limita i tipi di difesa che una squadra può giocare, principalmente nel tentativo di impedire agli allenatori di rallentare il ritmo del gioco usando le difese di zona . La difesa di zona è consentita nell’NBA e nel WNBA; tuttavia, i giocatori non possono rimanere nella corsia per più di tre secondi se non stanno sorvegliando nessuno. Nel basket NCAA non esistono restrizioni del genere e gli allenatori sono liberi di progettare una varietà di tecniche difensive.

Nella pallacanestro del college, è obbligatorio per regola che la squadra di casa indossa le maglie bianche o colorate mentre la squadra ospite indossa la maglia più scura. La NBA, come la maggior parte degli altri campionati sportivi professionisti , lascia che la squadra di casa decida quale divisa indossare, ma con poche eccezioni la squadra di casa ha continuato la tradizione del gioco del college e indossa il bianco (o nel caso dei Los Angeles Lakers per giochi casalinghi non domenicali, oro) a casa. Questo è solo per la stagione regolare; le squadre di casa indossano sempre il bianco durante i playoff. La WNBA, tuttavia, segue la regola del college per tutti i giochi.

La NBA ha introdotto una nuova regola di dress code nel 2005. Ora i giocatori devono indossare abbigliamento casual per gli affari ogni volta che sono impegnati in attività di squadra o di campionato. Questo include una camicia a maniche lunghe o a maniche corte (a collo alto o collo alto) e / o un maglione; pantaloni eleganti, pantaloni kaki o jeans, e scarpe e calzini appropriati, tra cui scarpe da sera, stivaletti o altre scarpe da regalo, ma senza scarpe da ginnastica, sandali, infradito o stivali da lavoro. Il WNBA ha un codice di abbigliamento simile, adattato per l’abbigliamento femminile standard. Le regole NCAA non hanno una regola di dress code, lasciandola alle singole squadre o alle conferenze.

Le organizzazioni hanno anche regole diverse per i numeri di maglia . Mentre NBA e WNBA consentono ai giocatori di portare qualsiasi numero compreso tra 0 e 99, inclusi 00, finché è disponibile, la NCAA non consente alcun numero di maglia con un 6, 7, 8 o 9 in esso. Questo viene fatto per permettere all’arbitro di segnalare falli usando i segnali delle mani con una mano, poiché ogni mano ha solo cinque dita. Il basket del liceo , le cui regole sono stabilite dalla National Federation of State High School Associations , segue anche la convenzione della NCAA sulla numerazione delle jersey.

Altre divisioni

Sebbene meno commercializzati della Divisione I, Divisione II e Divisione III sono entrambe organizzazioni di pallacanestro universitarie di grande successo. La divisione femminile I è spesso trasmessa in televisione, ma a un pubblico più ristretto rispetto alla divisione maschile I. In genere, i piccoli college si uniscono alla divisione II, mentre i college di tutte le dimensioni che scelgono di non offrire borse di atletica si uniscono alla divisione III. Giochi diversi dalla NCAA DI sono raramente trasmessi dai media nazionali, anche se la CBS trasmette la finale di campionato della NCAA Division II, mentre la CBS College Sports Network trasmette televisivamente le semifinali e la finale di divisione III.

La NAIA sponsorizza anche basket a livello universitario maschile e femminile. Il campionato nazionale di pallacanestro maschile NAIA si tiene ogni anno dal 1937 (ad eccezione del 1944 ), quando fu fondato da James Naismith per incoronare un campione nazionale per college e università più piccoli. A differenza del Torneo NCAA , il torneo NAIA ha solo 32 squadre, e l’intero torneo è contestato in una settimana invece che in tre fine settimana. Dal 2002 il NAIA National Tournament è stato suonato nell’auditorium municipale di Kansas City, nel Missouri . (nel 1994 – 2001si è tenuto a Tulsa, in Oklahoma, e nel 1937-1999 si è tenuto presso la Municipal poi Kemper Arena a Kansas City). La copertura mediatica è stata fornita sporadicamente dalla CBS, dalla Victory Sports Network e da vari media meno noti.

Dal 1992, la NAIA ha sponsorizzato un campionato di divisione II , simile alla Divisione NCAA I e II. C’è anche un campionato di basket femminile NAIA .

L’unica scuola ad aver vinto titoli nazionali sia nella NAIA che nella Divisione NCAA I è Louisville ; i Cardinali hanno anche vinto il titolo NIT . Southern Illinois ha vinto titoli NAIA e NIT. Lo stato del Central Missouri e del Fort Hays ha vinto titoli nazionali di NAIA e NCAA Division II.

National Invitation Tournament (NIT)

Articolo principale: Torneo nazionale dell’invito

Premi

  • Premi per il basket universitario maschile
  • Premi per il basket universitario femminile
  • National Collegiate Basketball Hall of Fame
  • Sporting News College Basketball Atleta del decennio (2000-09)

Record ed elenchi

Uomini

  • Elenco delle squadre con il maggior numero di vittorie nella pallacanestro NCAA Division I maschile
  • Elenco degli allenatori di pallacanestro degli uomini del college con 600 vittorie
  • Finale maschile NCAA Division I Quattro presenze per scuola
  • Elenco delle finali NCAA Division I Maschili Quattro presenze in pullman
  • Finale maschile NCAA Division I Quattro presenze per scuola
  • Torneo di pallacanestro NCAA maschile I Divisione I record di squadra di tutti i tempi
  • Il torneo di pallacanestro maschile della divisione NCAA I per scuola
  • Il torneo di pallacanestro maschile della divisione NCAA I per scuola e per conferenza
  • Record di tornei di pallacanestro maschile della divisione I della NCAA
  • Campionati di pallacanestro maschile NAIA
  • NIT record di tutti i tempi della squadra
  • Offerte NIT per scuola e conferenza
  • Campionati NIT e apparizioni in semifinale
  • Leader statisti del basket maschile della divisione NCAA I
  • Elenco degli attuali allenatori di pallacanestro per uomini della divisione NCAA I.

Donne

  • Il torneo femminile della divisione NCAA I si presenta per scuola
  • Campionati di pallacanestro femminile NAIA
  • Campioni di pallacanestro femminile AIAW
  • Elenco dei leader nella carriera di basket femminile della divisione I della NCAA

Vedi anche

  • Storia dell’allineamento basket NCAA maschile I
  • Associazione per l’atletica intercollegiata femminile (AIAW)
  • Torneo di pallacanestro femminile AIAW
  • U Sports
  • Canadian Collegiate Athletic Association (CCAA)
  • Associazione Nazionale di Atletica Intercollegiata (NAIA)
  • Campionati di pallacanestro maschile NAIA
  • Campionati di pallacanestro femminile NAIA
  • Partecipazione nera alla pallacanestro del college
  • Basket femminile # Università
  • Atletica universitaria
  • Rivalità universitarie

Riferimenti

  1. Salta su^McCuaig, Paperino. „Basket: un’invenzione YMCA“ . YMCA . Estratto il 9 giugno 2014 .
  2. Salta su^Griffiths, Sian (20 settembre 2010), il canadese che ha inventato il basket , BBC , recuperato il 9 giugno 2014
  3. Salta su^ „James Naismith“ . Naismith Museusm. Archiviato dall’originale il 14 settembre 2013 . Estratto il 9 giugno 2014 .
  4. ^ Salta a:un b c d e f gTraughber, Bill (12 marzo 2008). „VU primo college per giocare a basket“ . vucommodores.com . Estratto il 6 giugno 2014 .
  5. Salta su^ „NCAA Men’s Basketball Record Book“ (PDF) .
  6. Salta su^ „NCAA Women’s Basketball Record Book“ (PDF) .
  7. ^ Salta fino a:a b c d e fESPN College Basketball Encyclopedia . ESPN. 2009. pp. 528-529. ISBN  978-0-345-51392-2 .
  8. ^ Salta su a:a bPruter, Robert. „Pallacanestro“ . Enciclopedia di Chicago . Estratto il 6 giugno 2014 .
  9. ^ Salta a:a b„Medaglia d’oro olimpica del 1904“ . Estratto 2013-03-14 .
  10. Salta in su^ Spalding’s Official Basket Ball Guide 1908-9 . Settembre 1908. pp. 27, 45 . Estratto il 2010-04-12 .
  11. Salta su^ „Atletica“ . The Chicago Alumni Magazine . 2. Aprile 1908, pp. 45, 89, 94-95 . Estratto il 2010-04-12 .
  12. Salta su^ „Tourney for Colleges“ . New York Times . 24 gennaio 1922. p. 12 . Estratto il 2010-04-12 .
  13. Salta su^McPhee, John (1999). Un senso di dove sei: Bill Bradley a Princeton . Farrar, Straus e Giroux, New York. pp. 114-115. ISBN  0374526893 .
  14. Salta su^Fraley, Oscar (5 marzo 1951). „Lo scandalo porta più prestigio alla NCAA“ . The Times-News . Hendersonville, Carolina del Nord . Estratto il 21 marzo 2013 .
  15. Salta su^7 dicembre 2012,http://www.livestrong.com/article/378124-the-history-of-college-basketball/
  16. Salta in alto^ „Non più disponibile“ . WTAE .
  17. Salta su^ „L’enigma one-and-done“ . ESPN.com . 16 giugno 2016 . Estratto l’8 febbraio 2017 .
  18. Salta su^Zegers, Charlie. „NBA vs. NCAA“ . About.com . Estratto il 29 marzo2008 .
  19. Salta su^ „Wildcats fuori dal segno da dietro l’arco“ .
  20. Salta su^ „NCAA 2008 NCAA E DONNE REGOLE DI BASKET E INTERPRETAZIONE DI DONNE“ (PDF) (Comunicato stampa). NCAA. p. 10. Archiviato dall’originale (PDF) l’8 aprile 2008 . Estratto il 29 marzo2008 .

Eine Unterhaltung beginnen

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.