Tiro libero


Nel basket , tiri liberi o tiri liberi sono tentativi non contrastati per segnare punti da un’area riservata sul campo (la linea di tiro libero, informalmente noto come la linea di fallo o la striscia di carità), e sono generalmente assegnati dopo un fallo sul tiratore da la squadra avversaria. Ogni tiro libero di successo vale un punto.

Descrizione

I tiri liberi possono normalmente essere tirati in alta percentuale da buoni giocatori. Nella NBA , la maggior parte dei giocatori fa il 70-80% dei loro tentativi. I migliori tiratori della lega (come Steve Nash , Rick Barry , Ray Allen , José Calderón , Stephen Curry , Reggie Miller , Kevin Durant e Dirk Nowitzki ) possono fare circa il 90% dei loro tentativi in ​​una stagione, mentre notoriamente i tiratori mediocri (es. Dwight Howard , DeAndre Jordan , Wilt Chamberlain , Andre Drummond , Andris Biedrins , Chris Dudley, Ben Wallace , Shaquille O’Neal e Dennis Rodman ) possono lottare per ottenere il 50% di loro. Durante un fallo, il piede di un giocatore deve essere completamente dietro la linea di fallo. Se un giocatore si allinea con una parte del suo piede sulla linea, viene chiamata una violazione e il tiro non conta. I colpi folli valgono un punto.

Quando vengono assegnati tiri liberi

Giocatori che aspettano sul lato durante un tiro libero a una partita di pallacanestro della Georgia Tech Yellow Jackets vs. Centenary Gentlemen .

Ci sono molte situazioni in cui possono essere assegnati tiri liberi.

Il primo e più comune è quando un giocatore subisce un fallo mentre sta sparando. Se il giocatore perde il tiro durante il fallo, il giocatore riceve due o tre tiri liberi a seconda che il tiro sia stato effettuato davanti o dietro la linea dei tre punti. Se, nonostante il fallo, il giocatore effettua ancora il tentativo di tiro, il numero di tiri liberi è ridotto a uno, e il canestro conta. Questo è noto come gioco a tre o quattro punti , a seconda del valore del cestino fatto.

Il secondo è quando la squadra di fouling è nella situazione di bonus di squadra (o di penalità). Ciò accade quando, in un singolo periodo, una squadra commette un numero prestabilito di falli indipendentemente dal fatto che si tratti di un tiro. Nel gioco femminile FIBA, (W) NBA e NCAA, il limite è di quattro falli per quarto; nella NBA, a partire dal quinto fallo (4 in straordinario), o il secondo negli ultimi 2 minuti se la squadra ha meno di 5 falli (4 in OT), la squadra avversaria ottiene due tiri liberi. Nella WNBA, il giocatore in fallo spara due tiri liberi a partire dal quinto fallo dell’avversario (4 in overtime), o fallo di seconda squadra nell’ultimo minuto se quella squadra ha commesso meno di 5 falli in un periodo (4 in overtime). Nella pallacanestro femminile FIBA ​​e NCAA, il giocatore in fallo spara anche due tiri liberi a partire dal quinto fallo avversario in un periodo, considerando che i falli della squadra si accumulano dal quarto periodo in poi, poiché tutti i tempi di attesa sono estensioni di esso a scopo di falli di squadra accumulati. Nella pallacanestro maschile NCAA, a partire dal settimo fallo della metà, viene assegnato un tiro libero; se il giocatore effettua il tiro libero, ne viene dato un altro. Questo è chiamato sparare un „one-and-one“. A partire dal decimo fallo della metà, vengono assegnati due tiri liberi. Inoltre, gli straordinari sono considerati un’estensione della seconda metà ai fini dei falli di squadra accumulati. I tiri liberi non vengono assegnati ai falli offensivi (il più delle volte gli straordinari sono considerati un’estensione della seconda metà ai fini dei falli di squadra accumulati. I tiri liberi non vengono assegnati ai falli offensivi (il più delle volte gli straordinari sono considerati un’estensione della seconda metà ai fini dei falli di squadra accumulati. I tiri liberi non vengono assegnati ai falli offensivi (il più delle voltecaricare falli ), anche se la squadra in fallo è nel bonus. Il numero di falli che scatena una penalità è maggiore nella pallacanestro maschile degli universitari perché il gioco è diviso in due metà di 20 minuti, a differenza dei quarti di 12 minuti nell’NBA o di 10 minuti nel WNBA, nel basket femminile delle università, o nel gioco FIBA (nota che il gioco delle donne del college è stato giocato in 20 minuti a metà prima del 2015-16). Come nel gioco professionale, un fallo in atto è un fallo da due a tre colpi, a seconda del valore del tentativo di tiro, con un tiro libero assegnato se lo sparo è buono.

Se un giocatore subisce un infortunio subendo un fallo e non può effettuare tiri liberi, la squadra in attacco può designare qualsiasi giocatore dalla panchina a sparare al posto del giocatore infortunato all’università; nella NBA, la squadra avversaria designa il giocatore da sparare e il giocatore infortunato non può tornare, a meno che il fallo commesso non sia un flagrante-2, nel qual caso anche la squadra del giocatore può scegliere il tiratore sostitutivo. Se un giocatore in fallo prende un’eccezione al fallo, e inizia o partecipa a un combattimento , e viene espulso, non gli è permesso di prendere i suoi tiri liberi, e la squadra avversaria sceglierà un tiratore sostitutivo. In tutte le altre circostanze, il giocatore in fallo deve sparare ai suoi stessi colpi di pugno.

Se un giocatore, un allenatore o un membro del team (per esempio un medico, uno statistico) mostra scarsa sportività, che può includere la discussione con un arbitro , quella persona può essere accusata di un fallo più grave chiamato fallo tecnico. Nella NBA, un fallo tecnico risulta in un tentativo di tiro libero per l’altra squadra. Nel gioco FIBA, i falli tecnici danno due tiri liberi in tutte le situazioni. Secondo le regole NCAA, i falli tecnici sono divisi in „Classe A“ (condotta antisportiva violenta o grave) e „Classe B“ (meno violazioni gravi come appese al cerchio o ritardo del gioco). I risultati tecnici di Classe A si traducono in due tiri liberi, mentre i tecnici di Classe B ne determinano uno. A tutti i livelli, la squadra avversaria può scegliere qualsiasi giocatore che è attualmente in campo per tirare i tiri liberi, e viene quindi assegnato il possesso della palla dopo i tiri liberi. Dal momento che non ci sono opportunità per un rimbalzo , questi tiri liberi sono girati senza giocatori sulla corsia.

Infine, se un arbitro ritiene un fallo estremamente aggressivo, o che non ha mostrato un tentativo di giocare la palla, l’arbitro può chiamare un fallo ancora più grave, noto come fallo antisportivo in una partita internazionale o fallo flagrante nella NBA e Pallacanestro NCAA. Questo fallo viene addebitato al giocatore (e, a seconda della gravità del reato, può anche essere espulso), e l’avversario ottiene due tiri liberi e il possesso della palla in seguito. A differenza dei falli tecnici, il giocatore in fallo deve tirare i tiri liberi premiati.

I falli „lontano dalla palla“ (falli che non si verificano sul tiratore o vicino alla palla) vengono gestiti come il secondo caso sopra nella maggior parte delle situazioni. Molte volte i difensori tengono il loro avversario per impedire loro di prendere un passaggio in-legato o combattere attraverso schermi e quindi vengono chiamati per i falli. Questi falli sono quasi sempre trattati come normali falli personali. Nella NBA, quando mancano solo due minuti al cronometro di entrambi i tempi, i falli fuori palla quando la squadra di fouling supera il limite vengono premiati con un tiro libero e il possesso della palla. È quindi normale che una squadra perdente individui intenzionalmente i tiratori liberi del proprio avversario, indipendentemente dal loro predominio in altri aspetti del gioco (come nei casi di Ben Wallace e Shaquille O’Neal), come bersagli di falli intenzionali fino al marchio dei due minuti,vedi Hack-a-Shaq ). Si ritiene che questa regola sia stata istituita a causa di Wilt Chamberlain. Precedentemente alle squadre era stato permesso di fare fallo a qualsiasi giocatore in campo indipendentemente dal fatto che quel giocatore fosse in possesso della palla, con solo due tiri liberi assegnati al giocatore in fallo. Questo ha motivato le squadre a inseguire i tiratori di tiro libero poveri, come Chamberlain, in giro per il campo nel tentativo di colpirlo nel tentativo di estendere il gioco. Per scoraggiare questa pratica, l’NBA ha cambiato la regola per assegnare un tiro libero e il possesso della palla a un giocatore che è stato eliminato dalla palla negli ultimi due minuti del quarto trimestre. Questa regola non si applica nel gioco internazionale o NCAA e in effetti svolge un ruolo strategico molto importante nel Torneo NCAA.

Procedura

Fatimatou Sacko per il suo primo tiro libero.

I tiri liberi sono organizzati in processione. Il tiratore prende il suo posto dietro la linea di tiro libero (5,8 m (19 piedi) dalla linea di base, 4,6 m (15 piedi) dal carrello). Tutti gli altri giocatori devono stare nei loro posti corretti fino a che la palla lascia le mani del tiratore: fino a quattro persone nelle regole NCAA [1] e tre persone nelle regole FIBA [2] della squadra difensiva e due persone dalla linea della squadra di tiro lungo i lati dell’area riservata (buco della serratura, vernice, corsia). Questi giocatori sono solitamente quelli che rimbalzano la palla. Tre allineati su ciascun lato. Un difensore prende sempre il posto più vicino al canestro.

I restanti giocatori devono rimanere dietro la linea dei tre punti e la linea del tiro libero estesa (una linea immaginaria estesa dalla linea di tiro libero in entrambe le direzioni verso le linee laterali).

Lasciare i posti designati prima che la palla lasci le mani del tiratore, o interferire con la palla, sono violazioni. Inoltre, il tiratore deve liberare la palla entro cinque secondi (dieci secondi negli Stati Uniti) e non deve calpestare o superare la linea del tiro libero finché la palla non tocca il cerchio. Ai giocatori è tuttavia permesso di saltare mentre tentano il tiro libero, a condizione che non abbandonino l’area designata in nessun punto. [3] Una violazione del tiratore annulla il tiro libero; una violazione da parte della squadra difensiva si traduce in un tiro di punizione sostitutivo se il tiratore manca; una violazione da parte della squadra in attacco o un tiro che manca completamente il canestro si traduce nella perdita di possesso della squadra in difesa (solo se è sull’ultimo tiro libero).

Secondo le regole della FIBA , se il tiratore non commette una violazione e la palla entra nel canestro, il tentativo ha esito positivo, indipendentemente dalle violazioni commesse da qualsiasi non-tiratore.

Violazione di corsia
Giocatori offensivi (escluso il tiratore) I giocatori di entrambe le squadre Giocatori difensivi tiratore
Fatto Il tiro libero non viene conteggiato (non l’ultimo tiro libero)
Fatturato (ultimo tiro libero)
Il tiro libero viene contato Il tiro libero viene contato e un altro viene preso Fatturato (FIBA)
perse Il tiro libero non viene conteggiato (non l’ultimo tiro libero)
Fatturato (ultimo tiro libero)
Jump ball (NBA, alcuni campionati)
Possession arrow (FIBA)
Il tiro libero è ripreso Fatturato (FIBA)

Tiri liberi assegnati (NBA)

1 La penalità si applica ai falli superiori a quattro in un periodo regolamentare o superiore a tre in un periodo straordinario. Se una squadra non ha commesso la sua quota di fallo entro i due minuti di un punto, sarà ammesso un fallo prima che la penalità venga applicata. I falli offensivi non contano per questo totale.
2 I falli difensivi commessi durante un passaggio di un passaggio prima che la palla venga rilasciata danno due tiri liberi, indipendentemente dalla situazione di rigore.
3 Nella NBA, una squadra deve avere cinque giocatori in campo in ogni momento. Se una squadra è ridotta a cinque giocatori a causa di infortuni e giocatori con sei falli, e un giocatore commette il suo sesto fallo, rimane in gioco e viene addebitato un fallo tecnico. La penalità tecnica di fallo di un tiro libero e la palla vale.

Storico

Prima della stagione 1954-55, la NBA stabiliva la regola secondo cui un fallo di difesa avrebbe comportato una situazione da „tre a due“ (fino a tre tentativi di fare due tiri liberi) se la squadra in violazione avesse superato il limite di fallo della squadra. [6] Nel 1979, la regola era stata estesa alla situazione di rigore per i flagranti falli, i falli fatti nell’atto di sparare (con conseguente mancanza) e i falli dovuti all’oscillazione dei gomiti. [7] Prima della stagione 1981-82, questa regola, così come la relativa regola „due per fare uno“ furono abolite. [6]

Nel 1956, in risposta alle notizie secondo cui Wilt Chamberlain era in grado di schiacciare tiri liberi, la NCAA stabilì una regola che imponeva ai tiratori liberi di mantenere entrambi i piedi dietro la linea di tiro libero durante un tentativo. [8] La NBA in seguito ha adottato questa regola. [9]

Strategia

Come accennato in precedenza, alcuni giocatori sono notoriamente cattivi tiratori liberi. Esempi storici di attori famosi che erano poveri tiratori comprendono Wilt Chamberlain, Ben Wallace e Shaquille O’Neal. [10] Ciò consente una strategia in cui una squadra intenzionalmente commette fallo su questo giocatore, sperando che perderà uno o entrambi i colpi e la squadra in difesa riacquisterà il possesso della palla. Questa strategia è stata soprannominata Hack-a-Shaq quando è notoriamente usata su Shaquille O’Neal. Anche Dwight Howard, DeAndre Jordan e Andre Drummond [11] sono stati sottoposti a questa strategia, [12] come altri giocatori .

Può essere vantaggioso per una squadra finale rimediare intenzionalmente tardi in una partita chiusa. Mentre questo permette alla squadra principale di tirare i tiri liberi e aumentare il vantaggio, ferma anche l’orologio, simile a una pausa nel calcio (nel basket, un time-out può essere chiamato solo da una squadra con il possesso della palla). Inoltre, permette alla squadra che segue la possibilità di prendere possesso del secondo tiro libero, e se viene assegnato il possesso del titolo alla squadra finale. Pertanto, molte squadre sostituiscono i giocatori con percentuali di tiro libero elevate quando sono in ritardo nei giochi per combattere questa strategia. È vista come una strategia di ultima istanza con poche possibilità di successo, ma se non viene impiegata, la squadra in vantaggio può esaurire il tempo e terminare il gioco.

Inoltre, una squadra difensiva in testa di tre può fare fallo a una squadra in attacco intenzionalmente in ritardo, se il tempo di gioco non supera i due secondi. In tali circostanze, la squadra avversaria molto probabilmente non avrebbe abbastanza tempo per più possedimenti. Giù tre punti, la strategia ovvia della squadra avversaria sarebbe quella di tentare un three-pointercercare di inviare il gioco agli straordinari; tuttavia, la squadra in vantaggio può tentare di imbrogliare la squadra in trappola prima che venga tentato un tiro, in quanto ciò comporterebbe solo due tiri liberi che non sono sufficienti per legare il gioco. Se la squadra in trappola si trova nella situazione di tirare due tiri liberi, deve tentare di saltare intenzionalmente il secondo tiro libero nella speranza di assicurare il rimbalzo offensivo (che è più difficile del normale con i tiri liberi, dato che la squadra in difesa viene automaticamente assegnata posizione) e il punteggio prima della scadenza del cronometro di gara – se viene effettuato il primo tiro libero, un doppio puntatore vincola il gioco, e un tre puntatore vincerebbe la partita; se il primo tiro libero è mancato, solo un tre punti vincerebbe il gioco. teoricamente,[13]

Tecnica

La maggior parte dei giocatori professionisti adulti sparano tiri liberi nello stile overhand, nonostante le dimostrazioni sia teoriche che pratiche che lo stile sottovento (alias „stile da nonnina“) di solito produce risultati medi migliori. [14] [15] Notoriamente, nella NBA, Rick Barry si ritirò nel 1980 mentre al primo posto nella storia della NBA con la sua percentuale di tiro libero di 0,900. [16] C’erano solo alcuni giocatori professionisti che hanno utilizzato questa tecnica, mentre la stragrande maggioranza di loro ha resistito all’adozione della tecnica per paura del ridicolo o per altre ragioni simili estranee alle prestazioni. [14] [15]

Vedi anche

  • 50-40-90 Club , gruppo esclusivo di giocatori con un solo criterio, compreso il tiro di almeno il 90% dei tiri liberi
  • Elenco dei leader del tiro libero di carriera della National Basketball Association
  • Elenco dei leader di tiro libero di carriera di pallacanestro maschile di divisione I della NCAA

Riferimenti

  1. Salta su^ http://g-macsports.com/custompages/Governance/NCAArulebooks/Basketball_Mens_Rule_Book_2013-2015.pdf
  2. Salta su^http://www.fiba.com/downloads/Rules/2014/Official_Basketball_Rules_2014_Y.pdf
  3. Salta su^ „Regola numero 9-Free Throw“ . Associazione nazionale di pallacanestro . NBA Media Ventures, LLC.
  4. Salta su^ http://www.nba.com/analysis/rules_12.html
  5. Salta su^ http://www.nba.com/nba101/misunderstood_0708.html
  6. ^ Vai a:a b „NBA.com: NBA Rules History“ . Retrieved 2011-04-04 .
  7. Salta su^ Winick, Matt (1979). Guida ufficiale dell’Associazione nazionale di basket 1979-80 . Le notizie sportive. p. Rules Index 31. ISBN  0-89204-049-1 .
  8. Salta in alto^ „Quel trampolo, appassito, responsabile di 2 cambi di regole, il camerlengo del Kansas ha persino colpito i suoi colpi folli“, Toledo Blade , 28 novembre 1956
  9. Salta su^ Silverman, Drew (2012). Kansas Jayhawks . SportsZone. p. 21. ISBN  978-1617832833 .
  10. Salta su^ Fixler, Kevin (2012-12-13). „Scatto per la perfezione“ . SB Nation . Estratto il 16 dicembre 2012 .
  11. Salta in alto^ „Hack-a-Shaq funziona davvero?“ . ESPN. 28 aprile 2016 . Estratto il 20 giugno 2016 .
  12. Salta su^ Landman, Seth. “ Strategia ‚ Hack-a-Howard‘ in pieno effetto“ . ESPN. Estratto il 21 maggio 2012 .
  13. Saltate^ Lawhorn, Adrian. “ “ 3-D „: strategia difensiva del gioco ritardato con un attacco a 3 punti“ . 82games.com . Estratto il 21 maggio 2012 .
  14. ^ Salta su a:a b Rist, Curtis (2008-08-07). „La fisica lo dimostra: tutti dovrebbero sparare alla nonnina“ . Scopri . Retrieved 2017-01-22 .
  15. ^ Salta su a:un b Kilgore, Adam (2016-12-28). “ Il capocannoniere della nonna Rick Barry è contento che qualcuno abbia avuto il coraggio di riportarlo alla NBA“ . Chicago Tribune . Retrieved 2017-01-22 .
  16. Salta su^ „Rick Barry“ . NBA.com . Turner Sports Interactive, Inc . Retrieved 2017-01-22 .

Eine Unterhaltung beginnen

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.