L’Identità si Costruisce dall’Interno – Perché Roma si E’ Declassata Volontariamente alla Serie B?

Pallacanestro Virtus Roma è una squadra di basket di Roma (Lazio), fondata nel 1960 con il nome di Virtus Aurelia poi cambiato in Pallacanestro Virtus Roma. Questa squadra ha molta storia alle spalle, con almeno 60 anni nel campionato italiano.

Ha vinto molte competizioni come la coppa FIBA Champions, il campionato italiano, la Coppa Italia e molti altri. Inoltre è uno dei pochi club qualificato per la EuroLeague. Tutto ciò però non cancella la situazione che questa squadra romana sta affrontando al momento.

Pallacanestro Virtus Roma è stata coinvolta in un periododuro dovuto a problemi economici e ad una difficile situazione in campionato. Allora perché ha deciso volontariamente di venire retrocessa in Serie B?

La Squadra Romana stava Andando Male

Virtus Roma ha toccata il fondo anni fa, raggiungendo l’ultimo posto nel campionato italiano, cosache portò alla perdita qualificazione per la EuroLeague. Questo fu uno shock per molti fans e imprenditori perché la squadra era solita a tempi d’oro e grandi vittorie.

Il Ritorno ai Riflettori Tornando alla EuroLeague

Tornano in gran forma in questa spettacolare stagione e raggiungono perfino la finale del campionato italiano, che permette loro il ritorno nella EuroLeague.

La squadra però abbandonò i propri diritti in quanto non adempieva a tutti gli standard richiesti dalla EuroLeague. Questo in parte era vero.

Chiesero di Venire Retrocessi

L’anno seguente chiesero volontariamente di partecipare al campionato di Serie B, nonostante avessero il diritto di partecipare nella massima serie dopo una spettacolare stagione. La richiesta fu infine accettata.

Era Tutta una Questione di Soldi

La verità che si cela dietro a questa decisione sta nel fatto che i manager della squadra erano consapevoli di non avere abbastanza fondi per poter competere nel campionato di Serie A; preparare una squadra e competere ad alti livelli comporta molte spese, in aggiunta volevano rinnovare le giovanili per prepararli al futuro del club.

È stata una decisione che può sì avere sorpreso molti fan e persone al di fuori della squadra, ma anche totalmente coraggiosa per ricominciare da zero per preparare i propri atleti ed essere in grado di competere ancora ad alti livelli.

Senza dubbio chi non risica non rosica, e a Basket Groundci aspettiamo ciò da questa squadra nel prossimo futuro.  Tu cosa ne pensi?